DESCRIZIONE:
Weekend di attività sul campo rivolto a studenti ed ex studenti universitari, professionisti o appassionati del settore con preparazione di livello universitario.
Papilio alexanor è un lepidottero tanto raro quanto affascinante. La somiglianza con il comune macaone è solo superficiale. Si tratta infatti di una specie adattata agli ambienti xerotermici in cui le sue larve si sviluppano selezionando esclusivamente alcune specie di Apiacee. E’ diffuso nelle steppe del Medioriente e dell’Asia Centrale raggiungendo la Turchia e i Balcani. Una popolazione disgiunta vive in Provenza e Liguria occidentale mentre la popolazione delle Alpi Marittime è riconosciuta come sottospecie distinta. Caso unico tra i Papilionidi del vecchio mondo, le larve si impupano per periodi anche superiori a un anno, garantendosi un’ulteriore sicurezza ai rischi di forte variabilità stagionale degli ambienti semidesertici.
Nei pressi di Valdieri, una cava abbandonata che ospita un’abbondante popolazione di questo lepidottero è stata sottoposta dal Parco Alpi Marittime a un progetto di conservazione che prevede il monitoraggio e delle prove di gestione sperimentale. Partecipando a queste giornate potrete contribuire al proseguimento del monitoraggio a lungo termine e produrre dati scientifici utili per la conservazione di questa specie.

PROGRAMMA
Sabato 22 luglio:
h 10.00: ritrovo a Valdieri.

– Presentazione del progetto e dei risultati già ottenuti presso la sede del Parco: peculiarità dell’habitat dei detriti xerofili, distribuzione ed areale degli habitat e del lepidottero a livello locale e globale.
– Biologia ed ecologia di Papilio alexanor e della sua pianta nutrice Ptychotis saxifraga.
– Progetti di studio già effettuati e stato delle conoscenze
– Riconoscimento delle diverse fasi larvali e adulte e della pianta nutrice
h 13.00: pranzo al sacco
h 15.00: trasferimento con breve passeggiata alla cava, visita delle aree sperimentali e monitoraggio della pianta nutrice. Nelle ore serali inizio del monitoraggio delle larve della farfalla.
h 19.30: cena a carico dei partecipanti, pernottamento presso rifugio Pra’Gaudino a Cervasca o in una sistemazione alternativa a seconda del numero di partecipanti e della disponibilità dei locali.

Domenica 23 luglio:
h 7.30: ritorno alla cava e monitoraggio della larve della farfalla. Ricerca di farfalle adulte in volo.
h 12.30: trasferimento in quota per pranzare al fresco, seguito da breve passeggiata naturalistica rilassante (lago della Rovina)
h 15.00: visita facoltativa al Centro Faunistico Uomini e Lupi in località Casermette, biglietto offerto dall’Ente Parco

COSTI (a persona):
30 € + 5 € per tessera associativa (per chi ancora non ne fosse in possesso
6 € per pernottamento in rifugio non gestito

NOTE ORGANIZZATIVE:
Per il pernottamento si utilizzerà come punto d’appoggio il rifugio non gestito di Prà Gaudino, a Cervasca.

Il rifugio si trova a 1000 m circa, è raggiungibile in auto, ha una sola camerata da 18 letti e offre un livello di comfort di base. E’ possibile utilizzare la cucina. E’ necessario portare sacco a pelo o sacco lenzuolo e asciugamani.
I trasferimenti sono a carico dei partecipanti e richiedono un’automobile ogni 4-5 persone. Se qualcuno non ha la macchina si può organizzare con il tutor e arrivare in treno a Cuneo o Borgo S.Dalmazzo.

I pasti sono a carico dei partecipanti. Considerare 2 pranzi al sacco e la possibilità di utilizzare la cucina autogestita al rifugio per cena e colazione.
L’attività verrà effettuata con un numero minimo di 3 partecipanti e con un massimo di 12, con precedenza in ordine d’iscrizione.

In caso di previsioni meteo fortemente sfavorevoli recuperabile in un altro weekend in data da definire.
L’attività necessita di lavorare in condizioni di forte esposizione al sole e al caldo. Per questo motivo si cerca di concentrare il lavoro sul campo nelle ore serali e mattutine.

Gli orari e il programma verranno modificati anche tenendo conto delle previsioni meteo.

E’ indispensabile portare molta acqua e un cappello da sole.

Si consiglia inoltre abbigliamento da escursione, scarponi, indumenti per la pioggia.

Attenzione! Posti limitati, prenotazione obbligatoria entro il 18 luglio

Per info e prenotazioni
vesulus@gmail.com

22-23 Luglio 2017

Stefano: 3297796643

Natura

100%

Prenotazione

Visitando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi